Skip to main content

Domande e risposte frequenti

Cos'è Acufree?

Acufree è il primo Dispositivo Medico “trimodale”, cioé eroga non 1 ma 3 segnali in contemporanea per curare l’acufene, ciascuno con una funzione terapeutica specifica già descritta su questo sito.

Consiste di 1 apparecchio elettronico multifunzionale collegato a 1 paio di cuffie specificamente elaborate.

Come funziona?

Il paziente porta le cuffie sulle orecchie per 1 o 2 sedute al giorno secondo indicazione terapeutica del medico. Il segnale acustico è udibile e sintonizzato sul disturbo (NB. con tonalità estese per un mascheramento ottimizzato) mentre i 2 segnali elettro-magnetici non sono udibili (NB.: frequenze al di fuori della portata dell’orecchio umano).

N.B.: è importante che il dischetto emettitore sul bordo delle cuffie sia posizionato sul lato anteriore, tra la tempia e il canale auricolare.

Come si acquista?

Acufree si può acquistare direttamente dalla nostra azienda.

In comodato d'uso?

Per ora non è possibile. Stiamo lavorando per attivare questo servizio nel prossimo futuro.

Documentazione medica?

Per poter acquistare il dispositivo e impostare la terapia è necessaria una prescrizione medica richiedente trattamento anti-acufeni comprensiva degli esami medici necessari per assicurare una impostazione ottimale del trattamento.

La massima efficacia della terapia è la nostra comune priorità. Tutti i documenti e le esperienze del paziente sono importanti, con l’obiettivo di “identificare e stanare” l’acufene fino a indebolirlo, con la speranza che sia in maniera progressivamente irreversibile!

Acufree è diverso da altre terapie?

Acufree è decisamente diverso da altri rimedi Anti-Acufeni.

Multimodale: come già scritto, è l’unico con 3 effetti sincronizzati con il disturbo, il metodo “concentrico” emergente per curare malattie gravi o incurabili.

Domiciliare e Mobile: uso facile, regolare, affidabile, ovunque.

Si propaga in profondità con effetti antinfiammatori, risultando adatto a molti tipi di Acufene.

Permette una qualità e quantità di dati clinici che assicura una assistenza medica ottimale durante il percorso terapeutico.

Altre originalità e vantaggi d’uso clicca qui.

È una novità scientifica?

Riteniamo di sì per 3 rilevanti motivi:

  1. aggredisce l’Acufene con 3 effetti sincroni (unico multimodale)
  2. agisce contro ogni scompenso, dissesto o altra degenerazione derivante da stati di sovraeccitazione o infiammazione cellulare interna, in linea con i recenti studi e trend scientifici internazionali
  3. ha ottenuto dati clinici favorevoli, a conferma della capacità di ripristino di un equilibrio neuroacustico e antinfiammatorio, con conseguente aumento del sollievo e benessere dei pazienti trattati

Modalità d'uso?

L’obiettivo di Acufree, del paziente e del suo medico è il medesimo:

massimizzare gli effetti benefici del trattamento. Per fare questo le avvertenze principali sono:

  • seguire le istruzioni del medico e del protocollo da noi fornito;
  • adattare il momento del trattamento al proprio “picco di disturbo” per contrastarlo il più efficacemente possibile (es. mattino o sera?);
  • trovare il miglior metodo di rilassamento personale, a sostegno del periodo di erogazione della terapia;
  • durante la terapia evitare attività rumorose o stressanti e movimenti bruschi che potrebbero ridurne gli effetti.

Guarda il trattamento consigliato

È facile abituarsi all'utilizzo?

Si, è stato studiato proprio per risultare facile e comodo, con una interfaccia intuitiva simile alle nostre moderne tecnologie per “smartphone”.

Richiede Manutenzione?

Anche questa è molto semplice: evitare acqua e vapore come per ogni dispositivo elettronico; batteria, attenzione alla messa in carica di Acufree, seguire l’indicatore per effettuare le terapie senza interruzioni impreviste.

Come agisce? (Quali benefici)

L’insieme dei 3 elementi attivi costituisce l’innovativa soluzione definita “terapia multimodale sincrona” che esegue un’azione di contrasto mirato, costante (quotidiano), adattabile ai movimenti e cambiamenti dell’acufene allo scopo di ottenerne la “costrizione” (cioè, si costringe una progressiva riduzione, poi sperata regressione, degli effetti!). L’obiettivo diventa la percezione di minor disturbo e miglioramento nell’espletare le normali attività quotidiane, che equivale a una “migliore qualità della vita”.

Per una descrizione di ciascuno dei 3 elementi attivi, clicca qui.

È innocuo?

Totalmente

È naturale?

Sì, poiché usa princìpi attivi che mirano ad attivare un circolo virtuoso e totalmente endogeno (interno). Per esempio: 1 dei 3 segnali ha la funzionalità di mobilizzare gli ioni presenti all’interno della coclea alla frequenza di 4 milioni di oscillazioni al secondo, seguendo un percorso prestabilito con precisione, nell’intento di attivare il microcircolo infracellulare che favorisce l’eliminazione degli elementi tossici o infiammatori.

Si ritiene così di ottenere una riduzione della eccitazione delle cellule vibratili della zona cocleare che producono il segnale acufenico e di favorire il ritorno al loro normale stato di elasticità.

È efficace?

Con un protocollo di sole 14 settimane di cui 8 attive + intervalli clinici su 50 pazienti, Acufree ha ottenuto miglioramenti considerati eccellenti, sia quantitativamente (5 test internazionali tutti con trend positivo) sia qualitativamente (miglioramenti su 70% dei casi).

L'efficacia dura nel tempo?

sì, permane su livelli di beneficio poco inferiori a 1 anno prima, registrando una persistenza degli effetti molto promettente. E’ stata misurata su quella metà dei pazienti che ha raggiunto i 12 mesi dalla sperimentazione e le medie di miglioramento sono state ufficializzate al congresso nazionale SIAF.

Sviluppi e Risultati del trattamento con Acufree

I benefici sono stati controllati?

Acufree ha completato la sperimentazione 2022/23 superando 3 rigidi livelli di controllo:

A) regolamento UE MDR-745, B) Protocollo Clinico con Comitato Etico Indipendente al Policlinico Universitario Tor Vergata, C) Protocollo ratificato da Ente certificato CRO (Clinical Research Organization) LNAge.

I risultati clinici sono pubblicati?

Sì, sono divulgati sulla stampa (vedi area NEWS) e sono stati presentati all’intera comunità medica e scientifica nei 2 principali congressi ORL d’Italia: il SIO (otorinolaringoiatria) a Giugno e il SIAF (audiologia) a Novembre 2023.

Lo studio clinico è stato diretto e presentato alla comunità medica dal direttore dipartimento ORL del Tor Vergata, professor Stefano Di Girolamo.

I risultati clinici sono garanzia di efficacia?

Garanzia NO, specie con gli acufeni, ogni caso può avere origini ed effetti diversi e molteplici. Detto ciò, tutta la scienza medica è basata su ciò che è possibile, non ideale! Sarebbe ideale testare tutti i malati per tutti i farmaci e rimedi al Mondo ma è ovviamente impossibile.

I DATI CLINICI di Acufree sono stati esaminati da esperti e sono comprensibili per tutti. Più i risultati sono positivi, più ci si avvicina a una attendibilità che conferma l’efficacia. I progetti biomedicali seri organizzano TEST CLINICI che, allo scopo di ottimizzare l’attendibilità dei risultati, devono rispettare 5 criteri essenziali per ottenere i riconoscimenti della scienza:

  1. Controlli e certificazioni indipendenti e di qualità;
  2. Innocuità certa;
  3. Entità mediche di eccellenza per una ottima esecuzione dei test;
  4. Studio clinico con una vera correlazione tra i criteri della ricerca e le terapie applicate, altrimenti sono solo riscontri ipotetici e fuorvianti;
  5. Numero di casi statisticamente significativi (es. 30 considerata soglia minima negli standard clinici internazionali).

Acufree è stato sperimentato dall’autorevole Policlinico Tor Vergata rispettando tutti questi criteri.

Nel settore della cura degli acufeni vi sono rimedi di ogni tipo, alcuni dei quali non evidenziano questi 5 essenziali criteri di affidabilità.